×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
30/08/12

Sono tornati a sfidare il vento In evidenza

Sono tornati a casa. Liberi di sfidare il vento. Sono stati tutti liberati a Gravina di Puglia (BA). E adesso ci guardano dall'alto. Il rilascio è stato curato dall’Osservatorio Faunistico della Regione Puglia, in collaborazione con la LIPU (sezione di Gravina).

Per un intero anno i volontari hanno risposto, gratuitamente, alle chiamate dei cittadini o sono intervenuti sul posto per recuperare grillai e diverse specie di uccelli ritrovati o intrappolati in soffitte disabitate, canne fumarie, atri, alberi, ecc…

Insomma un lavoro di squadra intenso che ha portato i risultati attesi: importanti dati scientifici raccolti sul campo ma soprattutto la partecipazione attiva dei cittadini, sensibilizzati sulla importanza di questi piccoli rapaci.

Numerosi sono stati i viaggi effettuati al centro di recupero dove il veterinario dottor Vincenzo Costantini e il personale specializzato si sono presi cura dei grillai per seguirli in tutte le loro fasi di allevamento. Attività non semplice e scontata che prevede un controllo giornaliero delle capacità di volo e di predazione, due condizioni importanti che devono essere accertate prima di rilasciare gli animali in natura.

Oggi il rilascio in habitat naturale idoneo, ovvero ovvero all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia nel comune di Gravina in Puglia (BA) in loc. Maricello (presso l’azienda agricola zootecnica Posta Piano) di fauna selvatica autoctona curata e riabilitata [(n=128 esemplari): Assiolo (n=1), Barbagianni (n=1, captive born), Civetta (n=5), Colombo torraiolo (n=3), Ghiandaia (n=1), Grillaio (n=114), Poiana (n=1), Gufo comune (n=1) e Tartaruga di Hermann (n=1)].

Tantissimi i cittadini invitati a questo evento pubblico, sempre emozionante, che ha permesso di toccare con mano i risultati dell’attività svolta dai volontari.

Spicca il volo anche il Gufo comune, come quello trovato a Corato dalle stesse Guardie per l'Ambiente e poi portato all'Osservatorio faunistico regionale.

Alla liberazione erano presenti il presidente nazionale delle GUARDIE PER L'AMBIENTE, Pasquale LATERZA - Il presidente del Parco nazionale dell'ALTA MURGIA, Cesare VERONICO - Il presidene nazionale della LIPU, Fulvio MAMONE CAPRIA.

 

Presidentei

Il presidente nazionale delle GUARDIE PER L'AMBIENTE, Pasquale LATERZA - Il presidente del Parco nazionale dell'ALTA MURGIA, Cesare VERONICO - Il presidene nazionale della LIPU, Fulvio MAMONE CAPRIA

 

 

1234

 5678

 9101112

 

{youtube}QaVYFZqs5Rw|320|240|1{/youtube}