×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
29/06/10

Le Guardie per l'Ambiente sequestrano una discarica di rifiuti speciali

Le Guardie per l'Ambiente di Corato hanno sequestrato unitamente ai Carabinieri di Ruvo di Puglia un'area di oltre 500 mq su cui erano stati smaltiti illegalmente diverse tonnellate di rifiuti pericolosi e non, al fine di realizzare illecitamente un terrapieno sopraelevato per circa due metri dal piano stradale.

Nell’area erano stati sotterrati una grande quantità di rifiuti speciali come detriti, plastica, materiale di risulta da attività di demolizione contente calcinacci, pezzame di malta, mattoni e blocchetti frantumati, asfalto fresato proveniente da disfacimento del manto stradale e oggetti contenenti cemento amianto. Il tutto su un vasto spiazzale all'ingresso di una proprietà in contrada BELLUOGO in agro di Ruvo di Puglia sulla S.P. 2 più nota come la Corato/Ruvo. Una persona è stata denunciata all'Autorità giudiziaria per violazione del DLgs 152/2006 (ovvero il T.U. Ambientale) per trasporto e gestione di rifiuti speciali di natura pericolosa e non pericolosa - ovvero - al fine di smaltirli mediante tombamento definitivo, sottraendoli ai controlli di tracciabilità sulla filiera dei rifiuti. Le indagini sono coordinate dal dott. Giuseppe MARALFA, sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani.