×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
14/04/10

Volontari per il traffico!!!

Una paletta ( ...un secchiello?) un bel lampeggiante ed ecco cittadini volontari a dirigere il traffico nella città di Corato. Non è uno scherzo. E' domenica 11 aprile 2010, ore 10, e vi mostriamo il video di ciò che è accaduto per le strade cittadine, e, perfino sulla  pericolosa strada provinciale che collega Corato a Trani (S.P. 231).

Non è una questione di campanilismo fra associazioni perchè non abbiamo lo stile, il tempo e la voglia di "morderci" fra di noi (anche se a qualcuno piacerebbe). Tutt'altro. Appena vogliamo dare una risposta a quanti ci confondono con altri gruppi di volontariato che - con la nostra delicata attività - non hanno assolutamente nulla a che fare e dal quale abbiamo sempre preso le dovute e necessarie distanze. Questo comunque non ci impedisce di tracciare come nessun soggetto - privo di poteri pubblici - può esercitare attività di presidio del territorio e/o di polizia stradale, senza contare e fermo restando che è ancor più intollerabile che questo avvenga nella città in cui autocelebrate e raffinate menti pensanti hanno discusso ben oltre la loro capacità di logica sul volontariato (raccogliendo poi pessime figure, tutte ben meritate!). Peraltro non ci desta alcuna novità come il comandate della Polizia Municipale - il dott. Vitantonio PATRUNO - abbia firmato proprio qualche giorno fà una ordinanza in cui ha affidato, udite udite il presidio del territorio ad alcuni volontari (che sono cittadini comuni). Speriamo che un giorno non indichi fruttivendoli, meccanici o dentisti a presidiare la città. Perchè la logica di questo affido al "presidio" - indossando una divisa acquistata su internet da un comune cittadino -  è quella.

 

{youtube}esF1qfT_JjU{/youtube}

Al momento ci asteniamo da qualunque ulteriore commento. Ma questo non significa che staremo a guardare senza fare nulla. Tutt'altro.

--------------------------------

Con fax del 17/04/2010, il Comadante della P.M. di Corato ha trasmesso la nota prot. 11773/2010 in cui viene chiarito che non è stata rilasciata ai volontari "alcuna autorizzazione in merito".