×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
16/07/13

Una discarica abusiva tra le villette dei coratini In evidenza

Con fare metodico venivano scaricate in un terreno ingenti quantità di rifiuti che, dopo essere state raggruppati, venivano dati alle fiamme. E' quanto accadeva in una discarica abusiva scoperta Guardie per l'Ambiente in via Casette Bucci.

Con fare metodico venivano scaricati in un terreno ingenti quantità di rifiuti che, dopo essere stati raggruppati, venivano dati alle fiamme.

E' quanto accadeva in una discarica abusiva scoperta Guardie per l'Ambiente tra le villette estive dei coratini, in via Casette Bucci, agro di Corato.

Diversi appostamenti hanno permesso la ricostruzione dei fatti.

Alcuni operai di un’azienda accedevano al terreno di un proprietario compiacente e con i propri mezzi abbandonavano i rifiuti che poi venivano bruciati sul posto.

I rifiuti sarebbero serviti da ammendante o, dopo una nuova verginità cartolare, avrebbero perso la qualificazione di rifiuto per tornare materia prima.

Ma la storiella “del rifiuto da recuperare” è finita con la segnalazione delle Guardie per l’Ambiente e con l’intervento dei Carabinieri che hanno fermato lo scempio.

«Con l’inizio dell’estate il luogo si sarebbe trasformato anche in un ricovero di larve e topi se non potenzialmente anche in un serbatoio pronto a prendere fuoco» dicono le guardie.

«Ringraziamo il Comandante Luca Golino della Compagnia Carabinieri di Trani. L’ottima sintonia e la pulizia di intervento hanno dimostrato come l’interesse comune nel perseguire i reati ambientali porti beneficio a tutta la comunità locale».