×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
14/04/12

La murgia: lo sfascio della mala

Ritrovate nelle campagne a ridosso del Parco nazionale dell'Alta Murgia, tra Corato e Andria, altre due vetture rubate nei giorni scorsi. Una Opel ASTRA sottratta a Barletta il 31 marzo e una Citroen C4 rubata a Ruvo di Puglia il 27 marzo.

Due auto nuovissime vandalizzate delle parti più costose che quasi certamente sono andate ad alimentare il vorticoso mercato illegale dei "pezzi di ricambio usati" e, che, qualche carrozziere senza scrupoli utilizzerà per il suo sporco (e redditizio) malaffare. Ai proprietari l'amarezza di continuare a pagare ancora le rate del bene rubatogli. Le auto sono state tutte sezionate in un modo che lascia presagire fondatamente la manovalanza di persone esperte in questo "stabilizzato" settore criminale. Il taglio dei profili metallizi è talmente preciso che farebbe invidia al disegno del cerchio di Giotto.

Le GUARDIE PER L'AMBIENTE, che hanno intensificato i controlli di prevenzione nelle materie ad esse affidate in vigilanza, tra le campagne dall'inizio dell'anno hanno già rinvenuto e segnalato diverse violenze al territorio e, per questo, hanno intensificato la loro presenza perchè la pericolosità di queste azioni merita sempre maggior controllo. Ma il fenomeno sembra superare tutta la buona volontà così spesa.

 

DSC 0001DSC 0002DSC 0011DSC 0014

DSC 0017DSC 0023DSC 0041DSC 0047

DSC 0052DSC 0055DSC 0061DSC 0065